Skip links

Texture, alla ricerca di trend alla moda

Ogni giorno nelle nostre mani passano varietà di oggetti e non ci chiediamo mai come sono stati realizzati o come sono stati pensati, li utilizziamo senza soffermarci a tutto il processo che ci sta dietro.

Il nostro cliente Shanghai Lansheng produce oggettistica da viaggio, beauty-case, trousse, pochette… tutti prodotti che almeno una volta nella vita abbiamo avuto, anche grazie a omaggi o accessori che troviamo nella confezione di prodotti cosmetici, ma sempre poca importanza viene data a tutto il procedimento di realizzazione. Perciò, come si è arrivato al prodotto finale?

Per prima cosa si pensa al pattern di questi prodotti, che deve essere rassicurante, accattivante e al tempo stesso alla moda, che segua i trend del momento, le persone si devono riconoscere nel loro prodotto e cosa più importante si devono sentire unici.

Il lavoro svolto per la realizzazione di quest’oggettistica viene suddiviso in 3 fasi: la ricerca dei trend sul mercato di riferimento, nella quale si analizzano le buyer persona, la creazione della texture con la scelta dei colori, e per finire la renderizzazione sui prodotti. Alla conclusione di queste tre fasi il cliente creerà il prototipo finale per poi mandarlo alla fase di produzione.

Uno dei pilastri di questo progetto è la ricerca dei trend del momento, ed è fondamentale, perché permette di avere delle basi solide sulla quale si formerà il lavoro creativo.

Una volta finita la fase dell’analisi di ricerca dei trend, si inizia a ragionare sui soggetti da riprodurre sulla texture, questa fase è molto delicata perché rappresenta un aspetto critico che ne determinerà l’acquisto e i consumatori/consumatrici cercheranno in questi prodotti qualcosa che gli sappia rappresentare al meglio.

Qui arriviamo alla renderizzazione del prodotto nella quale si mostra al cliente le possibili opzioni che possano di più aggradarlo, con l’obbiettivo di metterlo in produzione e inserirlo nel mercato il prima possibile.